Delibera AVCPASS: da oggi on line

Postato da Redazione il 27 Dicembre 2012

L’Autorità di Vigilanza per i contratti pubblici (AVCP) ha pubblicato on line l’attesa Delibera AVCPASS che fissa le nuove regole di verifica dei requisiti di partecipazione delle imprese alle pubbliche gare d’appalto.

Ricordiamo che l’art. 6-bis del D.Lgs. n. 163/2006 ha previsto che dal 1° gennaio 2013 la verifica sul possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economico-finanziario per la partecipazione alle gare d’appalto avvenga tramite la Banca dati nazionale dei contratti pubblici (BDNCP) istituita presso l’Autorità di Vigilanza.

L’AVCP ha disposto una progressiva entrata in funzione del sistema AVCPASS, in modo da consentire alle stazioni appaltanti e alle imprese concorrenti di adeguarsi gradualmente alle nuove modalità di verifica dei requisiti.

In particolare, le stazioni appaltanti potranno verificare i requisiti di partecipazione tramite AVCPASS:

  • dal 1° gennaio 2013, per i soli appalti di lavori di importo a base d’asta pari o superiore a € 20.000.000 nei settori ordinari, indetti a procedura aperta;
  • dal 1° marzo 2013, per tutti gli appalti di importo a base d’asta pari o superiore a € 40.000 nei settori ordinari, ad eccezione di quelli interamente svolti con sistemi telematici, con sistemi dinamici di acquisizione o mediante il mercato elettronico;
  • dal 1° ottobre 2013, per tutti gli appalti di importo a base d’asta pari o superiore a € 40.000,00 nei settori ordinari e speciali, interamente svolti con sistemi telematici, con sistemi dinamici di acquisizione o mediante il mercato elettronico.

La verifica tramite AVCPASS diventerà invece obbligatoria:

  • dal 1° luglio 2013, per tutti gli appalti di importo a base d’asta pari o superiore a € 40.000 nei settori ordinari, ad eccezione di quelli interamente svolti con sistemi telematici, con sistemi dinamici di acquisizione o mediante il mercato elettronico;
  • dal 1° gennaio 2014, per tutti gli appalti di importo a base d’asta pari o superiore a € 40.000,00 nei settori ordinari e speciali, interamente svolti con sistemi telematici, con sistemi dinamici di acquisizione o mediante il mercato elettronico.

Di seguito il testo della Delibera AVCPASS:

© Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche:

Avvalimento: l’oggetto deve essere chiaro e determinato

Postato da Redazione il 29 Settembre 2014 in Pillole di giurisprudenza

Il contratto di avvalimento presentato nell’ambito di una procedura di appalto deve avere un oggetto chiaro e ben determinato, indicando espressamente anche quali risorse e apparato organizzativo l’impresa ausiliaria presta (...)

E’ possibile l’avvalimento della certificazione di qualità?

Postato da Avv. Barbara Braggio il 26 Novembre 2012 in Quesiti & Risposte

Quesito Vorremmo partecipare ad una gara d’appalto avvalendoci del certificato di qualità ISO di un’altra impresa. Il bando non indica nulla al riguardo. Rischiamo in qualche modo l’esclusione dalla gara? Risposta No. Se il (...)