Dal 1° luglio 2015 cessa l’acquisizione del Durc tramite Avcpass

Postato da Redazione il 3 Luglio 2015

Dal 1° luglio 2015 la verifica della regolarità contributiva dei concorrenti a gare d’appalto deve avvenire direttamente tramite l’acquisizione on line del DURC, senza più utilizzare il sistema Avcpass.

Lo hanno reso noto l’ANAC e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con un Comunicato congiunto, secondo cui la verifica della regolarità contributiva ai fini dalla partecipazione alle procedure di affidamento delle concessioni e degli appalti, deve avvenire esclusivamente attraverso la nuova procedura di acquisizione del DURC nelle modalità previste dal decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali 30 gennaio 2015, così come specificate dallo stesso Ministero con la circolare n. 19/2015.

Ciò in quanto la nuova modalità di acquisizione del DURC già “assolve all’obbligo di verificare la sussistenza del requisito di ordine generale di cui all’articolo 38, comma 1, lettera i) del d.lgs. 12 aprile 2006 n. 163, presso la Banca dati nazionale dei contratti pubblici” istituita presso l’Autorità Nazionale Anticorruzione (art. 4, comma 3, D.L. n. 34/2014).

L’ANAC ha inoltre chiarito che le richieste di verifica di regolarità contributiva acquisite tramite il sistema AVCpass fino al 30 giugno 2015 saranno comunque evase regolarmente secondo le vigenti modalità.

© Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche:

Gare MEPA: chiarimenti sulla verifica dei requisiti generali

Postato da Redazione il 4 Gennaio 2016 in Leggi e Prassi

Con il comunicato del 23 dicembre 2015 il presidente ANAC ha fornito chiarimenti sulle modalità di verifica dei requisiti generali di cui all’art. 38 del d.lgs. 163/2006 (Codice Appalti), nel caso di gare esperite sul MEPA (...)

Delibera AVCPASS: da oggi on line

Postato da Redazione il 27 Dicembre 2012 in Leggi e Prassi

L’Autorità di Vigilanza per i contratti pubblici (AVCP) ha pubblicato on line l’attesa Delibera AVCPASS che fissa le nuove regole di verifica dei requisiti di partecipazione delle imprese alle pubbliche gare d’appalto. (...)