Nuovo Codice Appalti: non si applica ai bandi pubblicati il 19 aprile 2016

Postato da il 4 Maggio 2016
Il nuovo Codice Appalti di cui al {{d.lgs. n. 50/2016}} è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2016 ed è entrato in vigore nella medesima data. Con un primo Comunicato del 22 aprile 2016 l'ANAC aveva evidenziato l'applicabilità del nuovo codice ai bandi pubblicati a partire dal 19 aprile 2016. Con successiva nota del 3 maggio 2016, invece, l'ANAC ha precisato che {{il nuovo Codice Appalti non si applica ai bandi di gara pubblicati il 19 aprile 2016}}, in quanto la pubblicazione del Codice nella versione on line della Gazzetta Ufficiale è avvenuta dopo le ore 22.00. In realtà, è lo stesso Codice a prevedere il suo regime di applicabilità, posto che l'{{art. 216 (Disposizioni transitorie e di coordinamento)}}, così precisa al {{comma 1}}: Fatto salvo quanto previsto nel presente articolo ovvero nelle singole disposizioni di cui al presente codice, lo stesso si applica alle procedure e ai contratti per le quali i {{bandi o avvisi}} con cui si indice la procedura di scelta del contraente siano {{pubblicati successivamente alla data della sua entrata in vigore}} (...) Pertanto, {{il nuovo Codice si applica ai bandi di gara pubblicati a partire dal 20 aprile 2016}}, ovvero successivamente alla data di entrata in vigore. Vedi l'[ambito di applicazione del nuovo Codice->http://studiolegalebraggio.it/Nuovo-Codice-Appalti-primi?var_mode=calcul].

© Riproduzione riservata