Anticorruzione: un Comitato interministeriale adotterà le linee guida

Postato da Redazione il 7 Febbraio 2013
Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16 gennaio 2013 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 32 del 7 febbraio 2013) è stato istituito il {{ {Comitato interministeriale per la prevenzione ed il contrasto della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione} }} previsto dalla [Legge Anticorruzione (L. n. 190/2012->http://www.studiolegalebraggio.it/+-Legge-Anticorruzione-+]), al quale spetterà il compito di adottare le linee guida per la definizione del Piano Nazionale Anticorruzione. Il Comitato interministeriale è composto da: -* Presidente del Consiglio dei ministri, che lo presiede, -* Ministro per la pubblica amministrazione e per la semplificazione, -* Ministro della giustizia, -* Ministro dell'interno. Su invito del Presidente, possono partecipare alle riunioni del Comitato anche gli altri Ministri del Governo, i vertici della Magistratura amministrativa e contabile, il Procuratore Nazionale Antimafia, il Capo del Dipartimento della funzione pubblica, nonché i vertici di istituzioni ed enti pubblici, ed i rappresentanti delle Regioni, delle Province e dei Comuni, in relazione agli argomenti da discutere. Ricordiamo che tutte le Pubbliche Amministrazioni centrali dovranno adottare, entro il prossimo 31 marzo, i {{Piani triennali di prevenzione della corruzione}} previsti dalla [Legge Anticorruzione->http://www.studiolegalebraggio.it/+-Legge-Anticorruzione-+], al fine di prevenire e ridurre i fenomeni di corruzione negli uffici delle pubbliche amministrazioni e a diffondere la cultura della legalità.

© Riproduzione riservata