Il concorrente escluso dalla gara può chiedere l’accesso agli atti?

Postato da Redazione il 18 Febbraio 2015
{{{Quesito}}} Se un concorrente viene escluso da una gara d’appalto e non contesta il provvedimento di esclusione nei termini, può chiedere l'[accesso agli atti ->http://www.studiolegalebraggio.it/+-Accesso-agli-atti-+] del procedimento e, in particolare, alle offerte tecniche degli altri partecipanti? {{{Risposta}}} In linea generale, la disciplina sull’accesso agli atti del procedimento di cui agli artt. 22 e ss. della Legge n. 241/1990 consente l'accesso anche al concorrente escluso dalla gara d'appalto. Il concorrente escluso deve però vantare un interesse diretto e giuridicamente qualificato per accedere a {{determinati atti del procedimento}}, come ad esempio gli atti inerenti la fase di partecipazione alla gara: verbali di gara, documentazione amministrativa degli altri partecipanti, ecc. Solo in relazione a questa tipologia di atti, infatti, sarà più facile per il concorrente escluso dimostrare l’interesse personale e diretto, nonché l’utilità concreta all’accesso. Se invece il concorrente escluso chiede l’accesso alle {{offerte tecniche}} presentate dagli altri partecipanti, si pone per l'Amministrazione un problema di bilanciamento tra il diritto di accesso e la{{ tutela della riservatezza}} di cui all'art. 59 del T.U. 196/2003 (Codice privacy), rispetto ad eventuali dati tecnici riservati contenuti nelle offerte. In tal caso, l'{{art. 13, comma 6, del d.lgs. n. 163/2006 (Codice Appalti)}} presuppone che il concorrente escluso abbia almeno impugnato innanzi al TAR il provvedimento di esclusione o sia ancora nei termini per impugnarlo, e dunque richieda l'accesso alle offerte degli altri concorrenti {"{{in vista della difesa in giudizio}}”}. In altri termini, l’esigenza di privacy e riservatezza delle imprese concorrenti rispetto ai dati tecnici o commerciali contenuti nelle rispettive offerte, è superabile solo di fronte ad un {{accesso cd. “difensivo”}}: quando cioè il richiedente motiva la necessità dell’accesso al fine di agire in giudizio ed è ancora nei termini per farlo.

© Riproduzione riservata