Gli obblighi di trasparenza e pubblicazione degli atti riguardano anche gli acquisti sul MEPA?

Postato da il 19 Maggio 2016
{{{Quesito}}} Gli obblighi di trasparenza e pubblicazione degli atti delle amministrazioni previsti dall'art. 29 del d.lgs. n. 50/2016 (nuovo Codice Appalti) riguardano anche gli acquisti effettuati tramite il Mercato Elettronico delle PA (MEPA)? {{{Risposta}}} Sì. Posto che l'{{art. 29 comma 1}} del {{d.lgs. n. 50/2016}} ([nuovo Codice Appalti->http://studiolegalebraggio.it/ecrire/?exec=mot&id_mot=69#]), rubricato “Principi in materia di trasparenza”, prevede che {{Tutti gli atti delle amministrazioni }} aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori {{relativi alla programmazione}} di lavori, opere, servizi e forniture, {{nonché alle procedure per l'affidamento di appalti pubblici}} di servizi, forniture, lavori e opere, di concorsi pubblici di progettazione, di concorsi di idee e di concessioni (...) {{devono essere pubblicati e aggiornati sul profilo del committente}}, nella sezione “Amministrazione trasparente” si ritiene che il richiamo operato dalla norma agli obblighi di pubblicità degli atti di gara previsti dal Decreto Trasparenza (d.lgs. n. 33/2013), determini un obbligo di pubblicazione sul sito istituzionale dell'Amministrazione appaltante {{anche}} degli {{atti di gare svolte sul [MEPA->http://studiolegalebraggio.it/ecrire/?exec=mot&id_mot=16#].}} Depone in tal senso l'indicazione fornita dall'{{ANAC}} nella {{FAQ trasparenza n. 17.2}}: {"Considerato che l’acquisto tramite MEPA non muta le regole di fondo applicabili all’acquisto, costituendo esso stesso un “procedimento di scelta del contraente”, i dati da pubblicare nelle tabelle di cui all’art. 1, c. 32, della legge n. 190/2012 devono comprendere anche quelli relativi agli acquisti che l’amministrazione effettua tramite il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione".}

© Riproduzione riservata