Decreto Milleproroghe: i provvedimenti in materia di appalti pubblici

Postato da Redazione il 7 Marzo 2016
lI D.L. n. 210/2015 (c.d. Decreto Milleproroghe), recante proroghe di termini previsti da disposizioni normative, è stato convertito con Legge 25 febbraio 2016 n. 21 (pubblicata sulla Guri n. 47 del 26.02.2016). Tra i vari provvedimenti in materia di appalti pubblici si segnalano le seguenti proroghe: {{{Esclusione automatica offerte anomale}}} Viene {{prorogata sino al 31.07.2016}} la facoltà di esclusione automatica delle offerte anomale prevista, in caso di aggiudicazione al prezzo più basso, dall'art. 122 c. 9 (per i lavori di importo pari o inferiore a 1 milione di euro) e dall'art. 124 c. 8 del Codice Appalti (per servizi e forniture di importo pari o inferiore a 100.000 euro). La proroga trova applicazione anche per gli appalti di lavori, servizi e forniture di importo sino alle rispettive soglie comunitarie e rispettivamente: -* sino ad € 5.225.000,00 per gli appalti di lavori; -* sino ad € 209.000,00 per gli appalti di servizi e forniture; -* sino ad € 135.000,00 per gli appalti di servizi e forniture aggiudicati da Amministrazioni che sono Autorità governative centrali. {{{Anticipazione}}} Nell'ambito degli appalti di lavori pubblici viene {{prorogata sino al 31.07.2016}}, in deroga alle vigenti disposizioni in materia, la corresponsione a favore dell'appaltatore di un'anticipazione nella misura del 20% dell'importo contrattuale. {{{Pubblicazione bandi e avvisi sui quotidiani}}} In tema di pubblicità viene {{prorogato sino al 31.12.2016}} l'obbligo di pubblicazione di bandi e avvisi di gara sui quotidiani locali e nazionali. A partire dal 1° gennaio 2017 la pubblicazione di bandi e avvisi di gara dovrà invece effettuarsi obbligatoriamente in modalità telematica e, in formato cartaceo, solo sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. {{{Comprova requisiti}}} E' {{rinviato al 31.07.2016 }} il termine sino al quale è possibile utilizzare, per la comprova dei requisiti di ordine tecnico-professionale ed economico-finanziario, i periodi di attività documentabile stabiliti dalle norme transitorie del Codice dei contratti e del relativo Regolamento di attuazione nelle seguenti materie: -* qualificazione SOA (art. 253 comma 9-bis del D.Lgs. n. 163/2006); -* procedure di affidamento di servizi di progettazione (art. 253 comma 15-bis del D.Lgs. n. 163/2006); -* appalti di lavori di importo a base di gara superiore a euro 20.658.000 (art. 357 comma 19-bis del D.P.R. n. 207/2010).

© Riproduzione riservata