Riforma Appalti: pubblicata la Legge Delega

Postato da Redazione il 4 Febbraio 2016
Prende corpo l'attesa riforma degli appalti pubblici con la pubblicazione sulla G.U. n. 23 del 29 gennaio 2016 della {{Legge 28 gennaio 2016 n. 11}} (in vigore dal 13 febbraio 2016), contenente la {{delega legislativa al Governo }} per l'attuazione delle nuove direttive europee 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE, volte al riordino della disciplina vigente. Nell'esercizio della delega, la {{Presidenza del Consiglio dei Ministri}} coordinerà, di concerto con il {{Ministero delle infrastrutture e dei trasporti}} e sentita l'{{ANAC}}, lo svolgimento delle {{consultazioni }} con le principali categorie di soggetti pubblici e privati destinatari della nuova normativa. La legge delega il Governo ad emanare due {{decreti legislativi}}: -# {{entro il 18 aprile 2016}}, il decreto legislativo di recepimento delle nuove direttive, che abrogherà gli attuali Codice e Regolamento Appalti (D.Lgs. n. 163/2006 e DPR n. 207/2010) e dovrà essere emanato insieme ad apposite {linee guida di carattere generale} proposte dall'ANAC e approvate con decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti; -# {{entro il 31 luglio 2016}}, il decreto legislativo di riordino complessivo della disciplina vigente in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, ovvero il {corpus normativo di dettaglio}. Dal testo della legge-delega già emergono alcune {{macro-aree fondamentali di innovazione}}, che riguardano ad esempio il sistema di qualificazione, i criteri di aggiudicazione, le Commissioni giudicatrici, l'appalto integrato, le varianti, ecc. Lo Studio legale Braggio dedicherà appositi {{focus di approfondimento}} su ciascun tema.

© Riproduzione riservata