Commissione giudicatrice e seggio di gara: rispettive competenze

Postato da Redazione il 26 Novembre 2015
In caso di appalti da aggiudicarsi con il {{criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa}}, la procedura di gara si compone di più sottofasi che ben possono essere gestite distintamente da un {{Seggio di gara}} e da una {{Commissione giudicatrice}}, nel rispetto delle rispettive competenze. In tal caso non risulta violato il principio di "unicità della commissione di gara". É quanto ha stabilito il {{Consiglio di Stato}} sez. III con la {{sentenza n. 4190/2015}}, richiamando l’art. 283, co. 2 e 3 del D.P.R. n. 207/2010 (c.d. Regolamento Appalti): Le attività prive di qualsiasi discrezionalità ben possono essere svolte, sempre pubblicamente, dal seggio di gara, anche in composizione monocratica; al contrario la valutazione delle offerte tecniche deve essere svolta necessariamente da una commissione giudicatrice. Ciò significa che al {{seggio di gara}} (costituito da organi non tecnici della stazione appaltante) possono essere affidate le attività di: -* esame della documentazione amministrativa prodotta dai concorrenti in gara; -* comunicazione dei punteggi attribuiti dalla Commissione giudicatrice alle offerte tecniche; -* apertura, lettura e attribuzione dei punteggi relativi alle offerte economiche. Tali attività, non richiedendo alcun giudizio di tipo discrezionale, possono svolgersi a cura del Seggio di gara, anche in composizione monocratica, ovvero a cura dello stesso Responsabile del procedimento. Al contrario, alla {{Commissione giudicatrice}}, nominata ai sensi dell'{{art. 84}} del D.Lgs. n. 163/2006, competono necessariamente la valutazione e l'attribuzione dei punteggi relativi alle offerte tecniche, trattandosi di attività caratterizzate da elevati margini di{{ discrezionalità tecnica}}. La commissione deve procedere a tali valutazioni in sedute riservate provvedendo, poi, alla assegnazione dei punteggi nel rigoroso rispetto dei criteri stabiliti dal bando e dal disciplinare di gara, per ogni elemento di valutazione.

© Riproduzione riservata