Mancata sottoscrizione offerta tecnica: c’è esclusione?

Postato da Redazione il 17 Settembre 2015
{{{Quesito}}} In una gara d'appalto, se il disciplinare prevede la {{sottoscrizione dell'offerta tecnica}} in ogni pagina ma il legale rappresentante dell'impresa concorrente firma solo in calce al documento, la mancata sottoscrizione di ogni pagina può comportare l'{{esclusione}} dalla gara? {{{Risposta }}} In linea generale, secondo la giurisprudenza prevalente, un'impresa non può essere esclusa dalla gara per mancata sottoscrizione di tutte le pagine dell'offerta tecnica. Ciò in quanto "{è sufficiente che l'offerta tecnica sia sottoscritta {{in calce}} al documento per garantire provenienza, serietà, affidabilità ed insostituibilità dell'offerta}" (Consiglio di Stato, sent. n. 4663/2013). Pertanto, eventuali oneri aggiuntivi posti a carico dei concorrenti contrastano con il principio di {{tassatività delle cause di esclusione}} (Cons. Stato, sent. n. 2317/2012). Tuttavia, se l'offerta è composta di più allegati, è consigliabile apporre la firma ed il timbro del legale rappresentante anche all'inizio e alla fine di ogni allegato, oltre che in calce all'indice di tutti i documenti di cui l'offerta si compone. In casi come questo, ovvero in presenza di bandi di gara che prevedono la sottoscrizione pagina per pagina dell'offerta tecnica, mancando una norma specifica del Codice degli Appalti, è sempre opportuno rivolgere prima una {{richiesta di chiarimenti}} alla stazione appaltante, ai sensi dell'art. {{71}} del d.lgs. 163/2006.

© Riproduzione riservata