La Legge Anticorruzione si applica anche agli ordini e collegi professionali?

Postato da Redazione il 18 Novembre 2014
{{{Quesito}}} Le norme di prevenzione della corruzione di cui alla [L. n. 190/2012 (c.d. legge Anticorruzione->http://studiolegalebraggio.it/+-Legge-Anticorruzione-+]) si applicano anche agli ordini e collegi professionali? {{{Risposta}}} Sì, lo ha stabilito la recente Delibera ANAC n. 145/2014, secondo cui {{gli ordini e collegi professionali sono enti pubblici non economici }} e come tali rientrano nell’ambito delle Amministrazioni pubbliche come definite dall’art. 1, co. 2 del d.lgs. n. 165/2001, {{che operano sotto la vigilanza dello Stato per scopi di carattere generale}}. Inoltre, i rapporti di lavoro del personale degli ordini e dei collegi professionali integrano un rapporto di pubblico impiego. Pertanto, in base alle norme anticorruzione, anche i suddetti enti devono: -* predisporre il Piano triennale di prevenzione della corruzione, il Piano triennale della trasparenza e il Codice di comportamento del dipendente pubblico; -* nominare il Responsabile della prevenzione della corruzione; -* adempiere agli obblighi in materia di trasparenza di cui al d.lgs. n. 33/2013 e, infine, -* attenersi ai divieti in tema di inconferibilità e incompatibilità degli incarichi di cui al d.lgs. n. 39/2013.

© Riproduzione riservata