Nasce il Portale Trasparenza degli appalti pubblici

Postato da Redazione il 21 Dicembre 2012

L’Autorità di Vigilanza per i contratti pubblici (AVCP) ha realizzato il primo portale on line degli appalti pubblici, denominato “Portale Trasparenza”, che consente la ricerca dei dati relativi a tutte le gare d’appalto pubblicate in Italia a partire dal 1° Gennaio 2011.

Il sistema di ricerca on line è stato predisposto e pubblicato sul sito dell’AVCP al fine di garantire una maggiore trasparenza negli appalti pubblici, secondo quanto previsto dall’art. 8 comma 1 del Decreto Legge 7 maggio 2012, n. 52.

Il nuovo Portale consente la ricerca di una gara d’appalto, sia attiva che scaduta, attraverso:

  • ricerca base, inserendo almeno uno dei campi Oggetto, Amministrazione, Aggiudicatario;
  • ricerca avanzata, inserendo anche la tipologia d’appalto, l’importo del lotto, la procedura di gara, il criterio di aggiudicazione e le date di pubblicazione, scadenza o aggiudicazione;
  • ricerca per CIG, inserendo il codice identificativo della gara.

Una volta eseguita la ricerca, è possibile visualizzare una Scheda Gara contenente tutti i dati riepilogativi della specifica gara ed è possibile segnalare all’AVCP, tramite l’apposito link “Invia Commento” presente all’interno della scheda, eventuali errori o incongruenze nei dati pubblicati.

Il Portale Trasparenza è disponibile al seguente link:
http://portaletrasparenza.avcp.it

© Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche:

Nell’offerta economica vanno indicati i costi della sicurezza se il bando non lo prescrive?

Postato da Avv. Barbara Braggio il 20 Febbraio 2013 in Quesiti & Risposte

Quesito In qualità di Amministrazione aggiudicatrice, vorremmo sapere se le stazioni appaltanti hanno l’onere, anche per forniture e servizi, di specificare nel bando di gara gli oneri della sicurezza derivanti dai rischi da (...)

L’importo della cauzione definitiva può essere dimezzato?

Postato da Avv. Barbara Braggio il 21 Gennaio 2013 in Quesiti & Risposte

Quesito I bandi di gara di solito prevedono la possibilità di ridurre l’importo della cauzione provvisoria se l’impresa possiede la certificazione di qualità ISO. Questa possibilità vale anche, in caso di aggiudicazione, per (...)