AVCPASS: quali requisiti e documenti verificare

Postato da il 4 Marzo 2014

Una delle principali criticità emerse nell’utilizzo del nuovo sistema AVCPASS per la verifica dei requisiti di partecipazione delle imprese alle pubbliche gare d’appalto è riconducibile alla difficoltà di selezione dei requisiti medesimi da parte delle stazioni appaltanti.

I requisiti di partecipazione che vengono visualizzati dalle Amministrazioni attraverso l’accesso al sistema AVCPASS sono infatti gli stessi requisiti di partecipazione precedentemente selezionati all’atto dell’inserimento dei dati di gara sul SIMOG (Sistema Informativo Monitoraggio Gare), la piattaforma telematica predisposta dall’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici per consentire alle Stazioni Appaltanti di richiedere il codice identificativo di gara (CIG).

Prima dell’entrata in vigore del sistema AVCPASS, la sezione "Gestione Requisiti" presente sul SIMOG non veniva quasi mai utilizzata dalle Amministrazioni, in quanto non era obbligatorio trasmettere all’Autorità le informazioni sui requisiti di qualificazione previsti negli atti di gara.

L’utilizzo del nuovo sistema AVCPASS presuppone invece la necessità di selezionare sul SIMOG ciascun requisito da un elenco predefinito, che tuttavia si presenta:

  • da un lato, carente di alcuni requisiti generali previsti dall’art. 38, come noto obbligatori e inderogabili per qualsiasi procedura e tipologia di gara;
  • dall’altro, pleonastico nella presentazione di diverse e molteplici espressioni che in realtà finiscono per identificare un medesimo requisito di capacità speciale.

Ciò comporta una prima criticità e difficoltà nella comprensione e selezione dei requisiti di capacità dall’elenco predefinito, nonchè nella successiva valorizzazione dei relativi campi predisposti dal sistema.

E’ pertanto auspicabile una correzione ed integrazione, da parte dell’Autorità di vigilanza, dei requisiti attualmente predefiniti nel sistema SIMOG, in modo da ottimizzarne la selezione ai fini della corretta visualizzazione nell’AVCPASS.

A puro titolo esemplificativo e senza pretesa di esaustività, lo Studio Legale Braggio ha elaborato una Tabella di sintesi dei requisiti generali e speciali, con l’indicazione delle norme di riferimento e dei possibili documenti di comprova presenti nella BDNCP, al fine di agevolare la comprensione ed il corretto utilizzo del nuovo sistema AVCPASS da parte delle stazioni appaltanti.

Tabella Requisiti e Documenti AVCPASS (Riproduzione riservata):

© Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche:

Nuovo Codice Appalti: primi chiarimenti sull’ambito di applicazione

Postato da Avv. Barbara Braggio il 3 Maggio 2016 in Riforma Appalti

Con un comunicato congiunto del 22 aprile 2016, il Presidente ANAC ed il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno fornito i primi chiarimenti sull’ ambito di applicazione del Nuovo Codice Appalti di cui al D.lgs. 18 (...)

"Collegato Ambientale": nuovi incentivi per Appalti Verdi

Postato da Redazione il 3 Febbraio 2016 in Leggi e Prassi

Nella G.U. n.13 del 18 gennaio 2016 è stata pubblicata la legge 28 dicembre 2015, n. 221, contenente “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse (...)