Pillole di giurisprudenza

Forniture sanitarie: richiesta prodotti di "ultima generazione"

Postato da Redazione il 31 Luglio 2015 in Pillole di giurisprudenza

In un appalto di forniture sanitarie, se il bando di gara richiede un prodotto “di ultima generazione”, l’impresa produttrice o fornitrice non ha l’obbligo di offrire il modello più recente all’interno del proprio catalogo di (...)

Costo del lavoro, tabelle ministeriali derogabili

Postato da Redazione il 28 Aprile 2015 in Pillole di giurisprudenza

Negli appalti pubblici di lavori, servizi o forniture, i valori del costo del lavoro fissati dalle tabelle ministeriali rappresentano dei semplici indici di adeguatezza dell’offerta aggiudicataria e possono quindi anche (...)

Oneri della sicurezza obbligatori anche negli appalti di lavori

Postato da Redazione il 15 Aprile 2015 in Pillole di giurisprudenza

Anche negli appalti di lavori pubblici, così come per i servizi e le forniture, i partecipanti alle gare devono sempre indicare nell’offerta economica gli oneri aziendali della sicurezza sul lavoro, a pena di esclusione anche (...)

RTI orizzontali: quote di partecipazione "libere" entro i requisiti minimi.

Postato da Redazione il 24 Marzo 2015 in Pillole di giurisprudenza

Nei raggruppamenti temporanei d’impresa (RTI) di tipo orizzontale o misto, le imprese riunite sono libere di definire l’entità delle rispettive quote di partecipazione al raggruppamento, purché siano rispettati i requisiti minimi (...)

Iscrizione camerale: conta l’attività prevalente svolta nella sede legale

Postato da Redazione il 23 Febbraio 2015 in Pillole di giurisprudenza

Per soddisfare il requisito di iscrizione alla Camera di Commercio per attività “inerente” all’oggetto dell’appalto, occorre che si tratti dell’attività prevalente esercitata dall’impresa nella sede legale, non rilevando (...)